Benvenuto su ModaTv.it

Il Sondaggio
Mi ispira molto
 
News di Kayenna.net
Banner-adsense-leader
Banner

Milano 22-24 febbraio Espongono Denovembre, Nunettes, C-oui e Pascal Piveteau

altNel panorama italiano delle fiere e sfilate della moda che puntano a sedurre i buyer internazionali, il giovane salone SUPER dimostra di essere una formula vincente in grado di attirare anche gli espositori esteri. Lo testimonia la collettiva di 4 brands emergenti francesi alla loro prima sotto la guida di UBIFRANCE (ufficio commerciale dell’Ambasciata di Francia in Italia).
Foulards, occhiali pop, borse e abbigliamento in pelle: sono queste le variopinte proposte dei creatori francesi, accomunate dalla stessa energia e spirito positivo.
DENOVEMBRE disegna accessori peculiari (foulards, bijoux e bretelle ricamati), realizzati artigianalmente a mano (tessitura su telaio manuale, ricami artigianali, tinture tradizionali) in edizione limitata e numerati singolarmente. La collezione primavera-estate 2014 della creatrice Judith Bourdin è ispirata a motivi marmorizzati e ai colori pastello.   
NUNETTES propone occhiali in acetato made in Montmartre, quartiere non solo simbolo del romanticismo parigino, ma anche vicino a Barbès, icona del melting pot di una capitale multiculturale, e a Pigalle, sinonimo della vita notturna e della trasgressione. Nunettes offre un occhiale divertente ma con lenti a protezione UV, quindi da portare sia in luoghi chiusi sia all’aperto, certi di avere indossato un prodotto di qualità. Gli occhiali Nunettes sono diventati un fenomeno di moda a Parigi, Berlino e negli USA, dove vengono indossati da calciatori e sportivi, presentatori TV e attori famosi durante feste in discoteca o spettacoli. Dopo il grande successo dei modelli personalizzati, Nunettes ha creato altre linee di occhiali Velvet (in velluto), Origami pieghevoli con le lenti a specchio.
C-OUI è un marchio emergente di borse e piccola pelletteria, ispirate alla vita parigina, alle icone della moda degli anni ’60, senza che il vintage diventi un limite alla creazione.
Dietro il brand “C-oui” si cela Isabelle Dastroy che crea borse adatte per frequentare i luoghi chic, perdersi nei mercatini delle pulci, bere un caffè al bar, prendere la metro all’ora di punta o collezionare montagne di libri e piccoli segreti.
Borse leggere, facili da indossare e realizzate con materiali nobili e finiture di altissima qualità; borse dai colori decisi ispirate ai disegni dell’infanzia o ai colori della quotidianità e dell’onirico. Elogiata dalla stampa francese, C-oui disegna modelli in tessuto e in pelle e fa ormai parte dell’universo dei “selliers” francesi di riferimento.
PASCAL PIVETEAU è un giovane stylist che esplora le possibilità offerte della pelle strech per creare capi per uomo e donna. Dalle sue prime collezioni, i suoi vestiti sono stati indossati da Sharon Stone, Felicity Hoffmann, Adrian Brody, Zoé Félix, Marilou Berry, Alma Jodorowsky. La sua recente sfilata a Hong Kong, fine 2013, è stata un successo celebrato dalla stampa locale e francese.
Gli artigiani che lavorano a mano i suoi capi utilizzano le pelli più pregiate: toro, agnello, coccodrillo lavorato con pietra di agata, struzzo, lucertola o pitone,… ogni capo è numerato e firmato personalmente dallo stilista.

 

I nomi essenziali della moda spagnola in mostra a Milano

altGiovedì 20 febbraio, alle ore 18.00, sarà inaugurata presso L’Instituto Cervantes di Milano la mostra "Cacciatori di tendenze?", un’esposizione che propone un percorso fotografico e audiovisivo attraverso i creatori più rilevanti della moda spagnola delle ultime quattro decadi.  
L’Instituto Cervantes e il centro culturale del Comune di Madrid CentroCentro Cibeles iniziano un progetto di collaborazione con l’inaugurazione della mostra "Cacciatori di tendenze?.
La mostra, presentata nella cornice del Festival della Moda e del Design più importante di Praga, il Designblok 13, realizza un percorso alfabetico –dalla A alla V, da Adolfo Domínguez a Victorio&Lucchino- attraverso più di sessanta nomi propri della moda spagnola.
In totale, 67 fotografie di grande formato, con i disegni più emblematici e il commento dei propri creatori, conformano una mostra che, nelle parole del suo curatore, Pedro Mansilla, offre “uno sguardo intimo su un secolo di moda spagnola”.
Oltre alle fotografie, verrà proiettato il documentario “Moda con firma”, un’opera prodotta dal Canal Decasa e diretta da Pedro Mansilla, sul panorama attuale della moda in Spagna.

 

La nuova collezione Autunno/Inverno 2014-15 firmata Cluti

altCluti, neonata casa italiana di moda con sede a Milano, si affaccia per la prima volta sul mercato con una collezione di borse di alta gamma per un universo femminile sofisticato sempre alla ricerca di un articolato equilibrio tra classe e seduzione.
Sullo sfondo delle atmosfere dei laghi lombardi una sinuosa figura femminile dallo stile innato mostra la sua abilità nel mixare accessori seducenti che evocano un universo inequivocabilmente glamour… questo il mood ispiratore della nuova collezione Cluti che propone per il prossimo inverno uno stile easy-glam molto elegante e prepotentemente italiano: un perfetto equilibrio tra volumi, linee strutturate e pellami pregiati.
Varenna è il nome della nuova linea di borse (omaggio alla famosa località sulle rive del Lario) pensata per una donna sicura di sé, che sa muoversi in modo felino e sempre a suo agio nel ruolo di protagonista.
Modelli estremamente femminili per il giorno, la sera ed il weekend: dall’eleganza delle Tote, Satchel e Soft-Satchel, ai raffinati particolari ultra-chic delle Crossbody e Clutch, alla maneggevolezza dal carattere avventuroso delle Weekend, Hobo, Shopper e Backpack.
Preziosi i pellami pregiati utilizzati (nappe morbidissime, spazzolate, bottalate, cavallini e karung) che si esprimono in una tavolozza di nuances moda: Taupe, Cocoa, Crimson, Dove Grey e Black. La morbidissima pelle scamosciata azzurra utilizzata per gli interni rimanda per gioco ai colori delle acque del lago.
Una linea che rivela nella sua ricca lavorazione tutta la tradizione della migliore manifattura artigianale toscana e i cui dettagli, come la caratteristica graffa iconica ripresa dall’insegna del piccolo laboratorio di famiglia aperto nel 1919, rendono ogni creazione Cluti immediatamente riconoscibile.

 

ALLE OLIMPIADI DI SOCHI TONGA DEBUTTERÀ VESTENDO BOGNER

altBogner e la nazionale tedesca hanno un’imbattibile partnership che dura da più di 70 anni, ma Bogner e Tonga? Cos’hanno in comune? In realtà tra Willy Bogner e l’isola di Tonga esiste una relazione da molti anni. Nel 2008, infatti, il proprietario della casa di moda tedesca è stato invitato con sua moglie Sonia all’antica ed esotica cerimonia di incoronazione di re George Tupou V. Ed è stato proprio Wlly Bogner ad aver introdotto la famiglia reale alle meraviglie dello sci, della neve e delle temperature glaciali, oltre ovviamente a far conoscere loro la bellezza delle collezioni sport Bogner.
Così quando l’anno scorso, una volta certa la qualificazione dell’isola di Tonga alle Olimpiadi di Sochi, il telefono di Willy Bogner è suonato, si è presa subito una decisione: il team di Tonga avrebbe indossato Bogner.
«Sono molto onorato che sia la squadra tedesca che Tonga ci abbiano chiesto di vestire le nazionali per le Olimpiadi.» afferma Willy Bogner «Tonga è una piccola isola, spesso associata a paradisiache vacanze estive piuttosto che agli sport invernali. In realtà il suo spirito è in piena sintonia con quello delle Olimpiadi: il coraggio di affrontare nuove sfide, superare i limiti e spingersi oltre fino a superarli. Incrocio le dita per loro, spero che sia un’indimenticabile e fantastica esperienza e sono molto onorato di essere parte della loro prima volta alle Olimpiadi invernali.»
Lady Robyn Tuivakano, presidente del Tongan Amateur Sports Association National Olympic Commitee (TASANOC) aggiunge: « Il Comitato Olimpico di Tonga è entusiasta di avere questa partnership con Bogner e siamo molto grati del supporto di Willy Bogner. I coloratissimi outfit creati per noi sono favolosi e catturano lo spirito unico della nostra isola. La prima squadra olimpica di Tonga della storia cercherà di diventare subito uno dei team meglio vestiti di Sochi!»
La bellezza incontaminata di questa nazione è il cuore della collezione Bogner che celebra la partecipazione di Tonga alle Olimpiadi invernali di Sochi 2014. Ecco perchè la giacca in nylon non solo incorpora la bandiera di Tonga ma anche una stampa con mare turchese e lussureggianti palme da cocco verdi. Il team di Tonga sarà equipaggiato Bogner per il viaggio, l’uso quotidiano e per le cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi.

 

A SAN VALENTINO REGALA COMODITA’ E GLAMOUR CON FITFLOP

altIndecisi su cosa regalare alla vostra lei per il giorno più romantico dell’anno?
FitFlop, marchio inglese di calzature, ha la risposta per voi: comodità, leggerezza e bellezza. Per tutti i gusti e per tutte le stagioni!
Sneaker in pelle scamosciata, ballerine in vernice e stringate in canvas per regalare un look trendy e sportivo. E se volete far sognare la vostra lei con un assaggio d’estate in pieno inverno ecco i sandali e le infradito made in FitFlop: le Cha Cha ispirate al carnevale di Venezia, le Bon Easy e Kys con suola in sughero e le Suisei, tempestate di Swarovski per non passare mai inosservate.
Conquistala, aiutandola a “conquistare” il mondo con FitFlop ai piedi.

 

CORSA ”TARTARUGA MUGELLO 2013” LIMITED EDITION

altNon c’è Gran Premio di Italia senza un casco con una livrea dedicata all’appuntamento di casa – il Gp del Mugello - e anche nel 2013 Valentino Rossi ha rispettato la tradizione. Il Dottore ha scelto un “casco tartaruga”, decorato con un motivo ispirato al guscio delle testuggini, disegnato in stile fumetto, con due grandi occhi sul davanti. Valentino è particolarmente legato fin dall’infanzia a

questo animale: il primo peluche che sua madre gli regalò fu una tartaruga ninja e quando correva con le mini moto lo teneva attaccato sopra al casco. Da allora lo ha sempre inserito in qualche modo nelle grafiche dei suoi caschi e lo ha anche tatuato sull’addome.
Nel video di presentazione il pilota della Yamaha motiva così la scelta: “Abbiamo utilizzato la mia tartaruga per ironizzare sulle prestazioni, aggiungendo anche i quattro omini (…) che sono in ordine di classifica: Pedrosa, Marquez, Lorenzo e io sono quello giallo che insegue e cerca di raggiungerli…”. Valentino ha giocato sull'inizio del campionato che lo ha visto all'inseguimento degli spagnoli. Il video è visualizzabile al seguente link http://youtu.be/cG2wQxtbyq4
La limited edition riproduce la grafica del casco da gara del pilota di Tavullia, ad eccezione dei loghi di altri sponsor e i componenti e accessori visiera. Un casco simpatico e divertente, con tocchi di colori fluo, che sfoggia il numero 46 sul retro e i consueti simboli portafortuna del campione, tra cui i due fidati bulldog Cesare e Cecilia che si adeguano al padrone, sfoggiando anche loro un guscio sulle spalle. Anche questa grafica è stata ideata e sviluppata assieme al designer Aldo Drudi.
Il Corsa è un casco supersport che coniuga le prestazioni del modello racing Pista GP con le caratteristiche di utilizzo su strada come areazione parzializzabile, maggior comfort, senza per questo rinunciare agli standard prestazionali della versione GP. Fa parte della rivoluzionaria linea di caschi AGV “EXTREME STANDARDS HELMETS” che si basa sul concetto di “Human Engineering” e applica un inedito processo di progettazione che parte dai componenti a diretto contatto con la testa per raggiungere via via la calotta esterna. Di conseguenza le forme delle
strutture nascono modellate sulle superfici di contatto, ottenendo così maggior sicurezza con dimensioni più ridotte.
Dotato di chiusura a doppia D, ha una calotta esterna in 4 taglie con stratificazione in SSL (fibra di vetro e aramidica). Il design è pensato per ridurre al minimo le interferenze nell’utilizzo con tuta racing e gobba di protezione e per garantire la massima sicurezza anche a velocità sostenute.


Ultimo aggiornamento (Giovedì 16 Gennaio 2014 16:13)

 
My Fashion
FREE PREES
Banner
FASHION TIME